ballerina e insegnante di danzaLilia Bertelli

Nata a Firenze si avvia giovanissima alla professione della danza iniziandone lo studio professionalmente presso la “Scuola Daria Collin” di Firenze.
Dal 1961 al 1983 svolge la carriera di danzatrice professionista lavorando nei principali teatri italiani – Roma, Milano, Firenze, Bologna, Venezia, Palermo, Trieste – e teatri francesi e svizzeri – Nancy, Losanna, Zurigo, Lugano. Nel 1967 entra nel complesso stabile del Teatro Comunale di Firenze dove studia e collabora con maestri e coreografi quali G. Canova, A. Milloss, G. Cauley, J. Russillo, F. Polyakov, Lorca Massine e molti altri. E’ interprete solista in molti ruoli tra i quali “Le Silphide”, “Il Mantello Rosso” con la coreografia di Tatiana Gsovsky, “L’Enfant e le Sortilege” con la coreografia di A. Millos, “Invito a nozze” con la coreografia di C. Jahier, “Labirintus II” con la coreografia di J. Caulley, “Schiaccianoci” con la coreografia di E. Polyakov, “Notti d’Estate” con la coreografia di Paolo Bortoluzzi al Festival Internazionale di Nervi.
Parallelamente dal 1968 inizia l’esperienza dell’attività didattica nei vari campi della danza e movimento.

12

E’ interprete solista in molti ruoli tra i quali “Le Silphide”, “Il Mantello Rosso” con la coreografia di Tatiana Gsovsky, “L’Enfant e le Sortilege” con la coreografia di A. Millos, “Invito a nozze” con la coreografia di C. Jahier, “Labirintus II” con la coreografia di J. Caulley, “Schiaccianoci” con la coreografia di E. Polyakov, “Notti d’Estate” con la coreografia di Paolo Bortoluzzi al Festival Internazionale di Nervi.
Parallelamente dal 1968 inizia l’esperienza dell’attività didattica nei vari campi della danza e movimento.

Nel 1975 Consegue il Diploma di Insegnamento presso l’Accademia Nazionale di Danza di Roma; successivamente diviene membro dell’Albo degli insegnanti abilitati dall’Accademia della Danza A.N.I.D. Nel 1977/78 sostiene come esecutore gli esami della sezione Major Professionale Elementary, Intermediate, Advanced della Royal Accademy of Dancing di Londra.

Diviene insegnante diplomato della Royal Accademy of Dancing di Londra e membro dell’Albo insegnanti registrati della Royal Accademy of Dancing di Londra.

Nel 1971 fonda a Firenze – insieme a qualificati operatori nel campo dell’educazione e della danza – l’Associazione Culturale Centro Studi Danza, la cui attività si rivolge sia all’educazione e alla formazione del bambino, dell’adolescente e dell’adulto tramite il movimento, la musica, l’espressione corporea sia alla preparazione di danzatori professionisti.
L’interesse e lo studio per la danza la portano da un lato a una promozione e a un rinnovamento della didattica giungendo a conseguire risultati eccellenti nella formazione professionale, testimoniati dalle carriere degli allievi presso importanti Compagnie italiane e straniere; dall’altro a un tenace impegno nel sociale e nell’introduzione e divulgazione della danza come terapia.

La ricerca porta Lilia Bertelli a seguire periodicamente a Parigi corsi e seminari tenuti da Yvonne Berge – Jacque Dropsy; a studiare la disciplina del movimento Tai-Chi Chuan con M° Muradoff; a partecipare ai seminari di Danza espressiva con Susanna Zimmermann, Rosalia Cladek, Laura Sheelen, Debra Mac Gall; a seguire i seminari di Maria Fux, pedagoga e danzamovimento terapeuta argentina.
Proprio la danzamovimentoterapia diviene uno degli interessi principali e parallela alla danza che vengono approfonditi attraverso varie acquisizioni di esperienze tra le quali il Corso quadriennali di Formazione per Conduttori di Gruppo di DanceTherapy (Ist. Riza).
Tale percorso e la stretta collaborazione con Maria Fux porta a fondare nel 1985 il Centro Toscano di Arte e Danza Terapia e successivamente la Scuola di Formazione per Operatori in Danza Terapia.
Lilia Bertelli e il Centro Toscano divengono interlocutori privilegiati di Enti pubblici e privati nel fornire servizi, consulenze, lezioni e seminari sulle tematiche concernenti il linguaggio del gesto e del corpo, sia per quanto attiene agli aspetti preventivi, riabilitativi e terapeutici.

E’ membro della Società di Psicopatologia dell’ Espressione in Francia, membro del Comitato Italiano Arti Terapie, membro del Consiglio direttivo dell’APID e Vicepresidente.
Nel gennaio 2004 Lilia apre il Centro di Documentazione “Maria Fux” messo a disposizione dell’utenza per la consultazione e l’approfondimento teorico di un percorso nella danzaterapia di quasi trent’anni.
Dal Sindaco della Città di Firenze Leonardo Domenici riceve il riconoscimento per la sua infaticabile e generosa attività al servizio della cultura cittadina.
Oltre a ricevere nell’aprile 2005 il Premio alla Carriera ed ai Meriti Artistici alla manifestazione “Festival Internazionale di Danza – Città di Spoleto” nel maggio dello stesso anno la VII Rassegna vetrine Scuole di Danza AICS Firenze le ha conferito il premio “Una Vita per la Danza”.

5